l'iniziativa

Da oggi c'è la nuova App: leggi gratis l'Alto Adige per un mese

di Pierluigi Depentori

Attivate un account sul sito edicola.altoadige.it e poi andate sul vostro Store: da oggi potrete sfogliare il nostro giornale anche da smartphone

BOLZANO. In questi nostri tempi moderni in cui le notizie si moltiplicano in continuazione (pensate ai social, ai forum, alle chat, alla miriade di spunti che vi arrivano dal web), il ruolo di un giornale assume ancora maggiore importanza e centralità all’interno di una comunità. E da oggi l’Alto Adige fa un deciso passo in avanti sul piano tecnologico con una nuova «App» che permette al tempo stesso di essere sempre aggiornati in tempo reale con le news del nostro sito internet e dall’altra di poter sfogliare il giornale «di carta» (che ormai solo di carta non lo è più da tempo) su qualsiasi dispositivo multimediale, smartphone o tablet che sia, oltre che da computer. Da oggi, inoltre, scatta anche una nuova promozione che vi permetterà di provare gratuitamente l’abbonamento per un mese al nostro giornale e poterlo così sfogliare fin dal primo mattino.

La nuova «App». Grazie all’accordo con una delle principali aziende di sviluppo new media, Keep In Mind, è stata realizzata una nuova App (disponibile da oggi) che va a sostituire quella attuale con cui i nostri abbonati avevano accesso alla lettura del giornale. La prima novità è che la nuova App è disponibile anche per smartphone: basta andare sul vostro store (Apple o Android) e digitare il nome del nostro giornale per trovare subito la App da scaricare, in maniera totalmente gratuita. La nuova App mette assieme due funzionalità in una. Da una parte vi permetterà di accedere al nostro sito web senza dover aprire alcun browser, ed essere sempre aggiornati in tempo reale sui principali fatti dall’Alto Adige, dalla regione, dall’Italia e dal mondo, con articoli, fotogallery e video. Dall’altra, vi farà accedere al giornale cartaceo attraverso il pulsante “Edicola”: potrete sfogliare ogni singola pagina oppure una determinata sezione, aprire un singolo articolo semplicemente facendo un doppio clic sullo schermo oppure - se siete più comodi - leggere l’articolo allargando con le dita la pagina sul vostro dispositivo.

Come fare per averla. Per avere la App andate sul vostro store: Play Store se avete uno smartphone o un tablet Android, Apple Store invece se avete un iPhone o un iPad. In pochi secondi la App verrà scaricata sul vostro dispositivo.

Come leggere il giornale. Una volta attivato un account (chi era già abbonato digitale ha ricevuto nei giorni scorsi una mail con tutte le istruzioni) sul sito web edicola.altoadige.it, si potranno immettere le proprie credenziali nella App e da quel momento si potrà sfogliare comodamente il giornale fin dalle cinque del mattino. Ogni account permette la lettura su tre dispositivi (computer, tablet e smartphone) in modo da poter condividere il proprio abbonamento con gli altri componenti della famiglia. Se durante la lettura vi imbatterete in un simbolo multimediale, cliccandoci sopra vi si aprirà una fotogallery, un video o un collegamento multimediale con eventuali approfondimenti o aggiornamenti del pezzo che state leggendo.

Il giornale in automatico sul tuo smartphone o tablet. Una delle funzioni più innovative che abbiamo pensato di offrirvi è quella del download automatico del giornale. Attivando questa funzione dall’impostazione della App, quando vi sveglierete vi troverete il giornale già pronto da sfogliare sul vostro dispositivo senza nemmeno un clic.

La promozione. A partire da oggi scatta una promozione per “toccare con mano” la nuova App e decidere in un secondo momento se attivare un abbonamento vero e proprio: sul sito edicola.altoadige.it ci sarà infatti la possibilità di attivare un abbonamento gratuito di prova della durata di un mese. Trenta giorni di tempo per sfogliare il giornale in modo completamente nuovo e rivoluzionario dove il “core business” restano sempre e soltanto le notizie. Perché i tempi cambiano (e noi ce la mettiamo tutta per rimanere sempre al passo) ma il prodotto no: raccontare il nostro territorio, così complesso ma così terribilmente affascinante, in tutti i suoi aspetti e in tutte le sue sfaccettature.